Miele
martedì, novembre 14, 2006, 09:38 PM - Buon Mangiare


Dalle colline che circondano Sant'Angelo provengono i mieli più pregiati della provincia, dove la flora spontanea è ricca di fiori e la presenza d’aziende inquinanti pressoché nulla. San Genesio,Tolentino, Matelica, Pioraco e tutto l’alto maceratese, offrono condizioni ambientali eccellenti. Santoreggia, timo, lupinella, malva, biancospino, tiglio sono alcune delle tante essenze, spontanee e coltivate, dalle quali proviene il miele millefiori che cambia aroma e gusto ogni stagione, così come cambia la varietà della flora.
ottimo anche il miele di melata, ricavato per lo più da melate di quercia, d'acacia e di girasole.
L’apicultura è tramandata da padre in figlio ed è radicata nei secoli. Oggi del maceratese è orientata sia nella produzione di pappa reale sia in quella delle api regine, essendo le due attività complementari. La produzione di pappa reale avviene in cupolini di cera, o celle reali, oppure asportata e messa nelle vaschette. Ci sono aziende impegnate nella riproduzione dell’ape regina di ceppo Apis ligustica, che recuperano, nella riproduzione, le api regine d’origine locale.
  |  permalink   |   ( 3 / 1087 )


Indietro Altre notizie