La società di Tiro a Segno
domenica, ottobre 29, 2006, 08:23 PM - Cultura e Tradizione
La Società di Tiro a Segno Nazionale di Sant’Angelo in Pontano fu istituita con Regio Decreto del 2 ottobre 1884, per iniziativa di Francesco Bracani con l’appoggio dell’allora Amministrazione Comunale di cui era a capo Carlo Gentili.

Il primo poligono di tiro fu organizzato in modo provvisorio “lungo il fiume Salino, distante dall’abitato circa 5 chilometri con due linee, una a 200 metri ed una a 300 metri con accesso disagiatissimo”.

Fra le prime a Sant’Angelo fu istituita la Scuola di Tiro con carabina Flobert, che si scriveva allora “oltre che essere una eccellente preparazione al Tiro regolamentare, costituisce un provvido ed utile vivaio di esperti allievi per entrare, fatti giovani, nella scuola madre, apportando un contingente di forze già ammaestrate nel puntamento ed abituate alla disciplina ed all’ordine”.

Il nuovo poligono di tiro, situato in Via Salti, a poche centinaia di metri dal centro del paese, che si raggiunge uscendo dal centro abitato subito dopo la monumentale chiesa di S. Salvatore, venne inaugurato nel settembre 1902.

Il 10 settembre 1904, per solennizzare il XX anniversario della fondazione, fu organizzata una gara straordinaria mandamentale e grandi festeggiamenti con l’intervento di autorità provinciali, militari e civili: un resoconto dettagliatissimo di quella giornata ci è giunto, riportato in un libricino a stampa, scritto dall’allora segretario della sezione Giambattista Gentili. In quell’anno i soci della sezione risultavano essere ben 256 ed il gagliardetto della Società poteva già fregiarsi di un rilevante numero di medaglie conquistate dalla rappresentanza santangiolese, le più antiche delle quali erano una d’argento, meritata nel 1890 alla 1a Gara Generale di Roma, e una d’oro guadagnata in quanto squadra prima classificata alla Gara Provinciale di Macerata nel 1891.

________________
Per Informazioni
Poligono di Tiro a Segno -via Salti 10
email: nicola.silauri@tin.it
  |  permalink   |   ( 3 / 1474 )


Indietro Altre notizie